Una costellazione è ognuna delle 88 parti in cui la sfera celeste è convenzionalmente suddivisa allo scopo di mappare le stelle. Essa costituisce la stella che ha maggiore luminosità tra quelle di Perseo (essa infatti risulta essere cinquemila volte quella del Sole mentre il diametro è sessantadue volte quello del Sole) e si trova a cinquecentodieci anni luce dal nostro sistema solare. Nella zona settentrionale della costellazione Perseo sono presenti numerosi addensamenti di stelle a causa della presenza del piano della Via Lattea. La costellazione di Perseo, situata nel cielo settentrionale, fu scoperta dagli antichi astronomi. Perseo si è offerto di liberarla in cambio della promessa, da parte del re, di poterla sposare. Sky Catalogue 2000.0: Volume 2: Double Stars, Variable Stars and NonstellarObjects, The International Variable Stars Index - AAVSO, The Cambridge Guide to the Constellations, A Walk through the Heavens: A Guide to Stars and Constellations and their Legends, Astronomia - Dalla Terra ai confini dell'Universo, Stelle principali della costellazione di Perseo, Oggetti non stellari nella costellazione di Perseo, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Perseo_(costellazione)&oldid=111624982, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. – sciame di stelle cadenti che prendono il nome dalla costellazione del perseo (in cui si trova all’incirca il loro radiante) e che sono generalmente visibili nei giorni dal 9 all’11 agosto, per cui sono anche chiamate con la denominazione pop. Trova il 11 significato della parola PERSEO. Vi è poi epsilon Persei che è una stella azzurra avente magnitudine 2,90 e che è chiamata anche Adid Australis. Origine del nome: Perseo è noto nella mitologia per aver salvato Andromeda dal mostro marino Cetus. Alla luce di questo, la suddivisi… Prima del matrimonio con la donna però Perseo dovette affrontare una prova molto dura: il re Polidette, innamorato della madre Danae, per eliminare il ragazzo inventa un piano molto astuto. Si trovano entrambi a una distanza maggiore di 7 000 anni luce e sono separati fra loro da alcune centinaia di anni luce. Tra le più famose vi è naturalmente Algol o beta Persei ma degna di essere nominata è anche rho Persei con magnitudine 3,42 e una distanza dal sistema solare di trecentotto anni luce. Essa rappresenta una stella multipla situata in prossimità del centro della costellazione e la sua distanza dal nostro sistema solare è di cinquecentotrentotto anni luce. Nome Andromeda - Origine e significato Nome di origine mitologica, riprende quello della mitica fanciulla salvata da Perseo che dà il nome a una costellazione. Definizioni da Dizionari Storici: Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879: Andromeda - S. f. Costellazione di Perseo (la leggenda di occorrenza è molto bella) – molto interessante dal punto di vista della scienza. constellazione s.f. La costellazione contiene la famosa stella variabile Algol (β Persei) ed è anche la sede del radiante dell'annuale sciame meteorico delle Perseidi, il più conosciuto presso il grande pubblico perché il picco di attività ricade attorno al 12-13 agosto. Il mito di Perseo infatti è probabilmente uno dei più conosciuti del mondo greco classico. ι Persei è una stella gialla di magnitudine 4,05; è una delle stelle simili al nostro Sole più vicine. (pl. Il fatto che siano ancora così luminosi a questa distanza, tanto da avere una lettera della nomenclatura di Bayer assegnata, fa dedurre che siano due ammassi di dimensioni notevoli ed estremamente brillanti. Puoi anche aggiungere una definizione per PERSEO . I raggruppamenti così formati sono delle entità esclusivamente prospettiche, a cui la moderna astronomia non riconosce alcun reale significato. L'acronimo dispone di 3 lettere. ... Perseo è una costellazione settentrionale, rappresentante l'eroe greco che uccise il mostro Medusa. Tra le nebulose diffuse invece la più notevole è NGC 1499, chiamata anche la Nebulosa California, scoperta nel 1884 dall'astronomo statunitense Edward Emerson Barnard. La parte settentrionale della costellazione ospita diversi addensamenti di stelle grazie alla presenza del piano della Via Lattea, che tuttavia in questo tratto appare fortemente oscurata e dunque poco luminosa: questa infatti entra in Perseo da nordovest già in gran parte depauperata dei classici campi stellari che l'accompagnano, se si esclude il ricchissimo addensamento centrato attorno all'Ammasso Doppio; verso il centro della costellazione la sua scia luminosa è quasi impercettibile, mentre riprende ad essere più visibile sul confine con l'Auriga. Fra le Cefeidi classiche spicca AW Persei, che in sei giorni e mezzo varia fra la settima e l'ottava magnitudine; un'altra variabile pulsante di facile osservazione è la V440 Persei, che oscilla di alcuni decimi di magnitudine in circa sette giorni e mezzo. In Polinesia, Perseo non era comunemente riconosciuto come una costellazione separata; le uniche persone che lo chiamarono furono quelle delle Isole della Società, che lo chiamarono Faa-iti, che significa "piccola valle". PERSEO. Ha un diametro apparente di 65 secondi d'arco e una luminosità apparente di 10,1. A breve distanza dall'Ammasso Doppio si trova un altro ammasso piuttosto appariscente, anche se poco noto; si tratta di Tr 2, al limite della visibilità a occhio nudo e risolvibile anche con un binocolo in un ricco insieme di stelle sparse. Secondo la leggenda Perseo era figlio di Zeus (padre di tutti gli dei) e Danae (figlia del re di Argo Acrisio). La costellazione si individua con facilità, trovandosi a nordest del brillante asterismo del Quadrato di Pegaso, di cui la stella al vertice nordorientale fa parte di Andromeda; la costellazione si estende poi a nord e ad est del Quadrato, seguendo un allineamento di stelle di seconda e terza magnitudine, arrivando sin quasi a lambire la scia luminosa della Via Lattea del nord. Per questo ti consentiamo di dare il nome alla tua stella nell’Online Star Register! Per ciò che concerne le stelle variabili invece, nella costellazione Perseo se ne possono contare di tantissime, le quali però sono decisamente poco visibili poiché sono molto deboli. La parola costellazione infatti deriva dalla locuzione latina “cum+stellatus“. Essa infatti ha una distanza di soli trentaquattro anni luce dal sistema solare, è una stella gialla ed ha una magnitudine di 4,05. Oggi Andromeda è anche il nome di una costellazione, ma non ci sono sante così chiamate, pertanto l'onomastico si può festeggiare il 1°novembre, giorno di Ognissanti. Egli infatti chiede come regalo di nozze di portargli testa di Medusa, una delle tre Gorgoni. Perseidi Sciame meteorico con radiante nella costellazione di … Perseo (gr. Ad uccidere il mostro, a salvarla e quindi sposarla fu Perseo, come ci racconta Ovidio nel suo celebre "Metamorphoses". 1: 0 0. Mentre tornava a casa, salvò Andromeda, figlia di Cefeo e Cassiopea, re e regina d'Etiopia, da un mostro marino. Questa volta parlerò di un'antica costellazione (la Argo Navis) che è stata suddivisa in quattro costellazioni, ognuna una parte di una nave: la Carena, la Poppa, la Bussola e le Vele (rispettivamente Carina, Puppis, Pyxis e Vela). Tra le stelle principali della costellazione di Perseo vi è innanzitutto Mirfak o alpha Persei che viene chiamata anche Algenib (nome che possiede anche una stella di Pegaso). Perseo era il figlio della mortale Danae e del dio Zeus. La maggior parte di queste stelle è raggruppata in tre gruppi principali: quello di Mirfak (ossia α Persei), quello di Algol (o β Persei) e quello di ε Persei. La costellazione contiene alcune interessanti stelle multiple, sebbene la gran parte di esse non siano alla portata di piccoli strumenti amatoriali. gruppo di stelle apparentemente vicine tra loro viste dalla Terra; collegate con linee immaginarie formano disegni più o meno significative | insieme di persone o personaggi famosi. Il particolare visivo di questa costellazione è la linea di quattro stelle che arriva fino al quadrato di Pegaso. La Via Lattea attraversa la costellazione di Perseo da NW a SE, ma appare in questo tratto meno evidente che in tutte le altre costellazioni: ad occhio nudo, quasi sembra che si interrompa a nord, per poi ricomparire nei pressi della stella Mirfak, e scomparire di nuovo, per riapparire infine solo all'interno del "pentagono" dell'Auriga. la costellazione del perseo (perseus-per) SUPERFICIE : 615 GRADI QUADRATI Nell'immagine si vede una parte della costellazione del Perseo (Perseus), quella comprendente l'Alfa, l'ammasso aperto ad essa associato e il doppio ammasso aperto h e chi Persei. Un binocolo o un piccolo telescopio a corta focale si rivelano gli strumenti ideale per la sua osservazione. Come trovare la costellazione di Perseo Perseo è una delle più antiche costellazioni, essendo stato catalogato dall'astronomo greco Tolomeo nel secondo secolo, e ha più di un'attrazione per gli astronomi. Il suo nome in arabo significa stella del diavolo e costituisce l’occhio del mostro della mitologia greca Medusa. La sua distanza è stimata sui 600 anni luce da noi. La sua lucida, α Persei (di magnitudine 1,79), si chiama Algenib, dall’arabo al janb, “il fianco”, dov’è infatti situata; ma è … 1: 0 0. Costellazione del cielo boreale, costituita da una fila di stelle in direzione pressappoco ortogonale alla finitima costellazione di Andromeda. E soprattutto nel cielo stellato può essere visto da novembre a marzo. – Altro nome dell’elemento chimico 71, … – sciame di stelle cadenti che prendono il nome dalla costellazione del perseo (in cui si trova all’incirca il loro radiante) e che sono generalmente visibili nei giorni dal 9 all’11 agosto, per cui sono anche chiamate con la denominazione pop. Questo "vuoto" ha principalmente due ragioni: la presenza di enormi banchi di nebulosità oscure e la stessa morfologia della nostra Galassia, che qui in questo tratto appare quasi opposta al suo centro. 1: 2 0. costellazione. Essa si trova nella parte meridionale della costellazione, confina con il Toro ed è situata ad una distanza di novecentoottantadue anni luce da noi. Perseo (in latino Perseus) è una costellazione settentrionale, rappresentante l'eroe greco che uccise il mostro Medusa; è una delle 48 costellazioni elencate da Tolomeo ed è anche una delle 88 costellazioni moderne. La più famosa della costellazione, nonché una delle variabili in assoluto più celebri del cielo, è Algol (β Persei), prototipo delle variabili a eclisse di forma regolare, in cui due componenti di un sistema binario si eclissano a vicenda causando la diminuzione della luminosità totale del sistema; l'ampiezza della variazione è dell'ordine di una magnitudine, dunque tale differenza è ben apprezzabile anche ad occhio nudo, semplicemente paragonando la sua luminosità con altre stelle vicine, in particolare con Mirphak. Tra gli ammassi aperti, spicca il famoso Ammasso Doppio, formato dai due ammassi h e χ Persei: questi due oggetti (rispettivamente NGC 869 e NGC 884) sono tra i più belli del cielo notturno per l'osservazione con binocoli e piccoli telescopi. Riportar alla nostra memoria i miti classici che tanta importanza hanno avuto nella storia e nell'evoluzione della cultura umana ritengo che non possa che farci bene… . Perseo, la cui denominazione latina è Perseus (e rappresenta l'eroe della Grecia che ha ucciso Medusa), è una delle costellazioni settentrionali che costituisce una delle quarantotto indicate da Tolomeo. Nome Andromeda - Origine e significato Nome di origine mitologica, riprende quello della mitica fanciulla salvata da Perseo che dà il nome a una costellazione. Perseo contiene una delle associazioni stellari più brillanti della volta celeste: l'Ammasso di Alfa Persei (Mel 20); è dominata dalla gigante Mirfak ed è costituita da alcune decine di stelle di magnitudine compresa fra la 4 e la 7, molte delle quali sono ben visibili anche a occhio nudo. costellazione: [co-stel-la-zió-ne] lett. Il Sole la attraversa dal 10 marzo al 17 aprile .Non è particolarmente brillante, e la parte più facilmente riconoscibile è il gruppetto di stelle disposte a … La costellazione di Cassiopea è facilmente riconoscibile e perciò ritrovabile in cielo in un qualunque periodo dell’anno: al di là delle lettere “W” o “M”, mai nessuno ha pensato che potrebbe essere vista anche come un “3” stilizzato oppure come una lettera “Σ“, ben nota ad ingegneri e matematici, come pure può essere vista come una scaletta fatta da un paio di gradini. La registrazione di una stella personalizzata nell’Online Star Register è considerata uno dei regali più originali, sentiti e personali da fare al proprio partner, a un amico, a un familiare o a un collega. Ed infatti: Achird, la più famosa doppia della costellazione e Segin, il cui nome sembra una variante del Seginus termine associato alla costellazione di Boote, pare non abbiano alcun significato particolare. Questa stella è una supergigante di tipo spettrale di colore giallo ed ha una magnitudine di 1,79. In Polinesia, Perseo non era comunemente riconosciuto come una costellazione separata; le uniche persone che lo chiamarono furono quelle delle Isole della Società, che lo chiamarono Faa-iti, che significa "piccola valle". È il centro da cui si irradia l'annuale pioggia di meteore delle Perseidi, uno spettacolo di mezza estate nell'emisfero settentrionale. L'acronimo dispone di 3 lettere. In questa parte però essa non è molto luminosa perché entra nella costellazione già quasi priva di tutti i campi stellari di cui si compone. Tale costellazione è di grandezza media ed è caratterizzata da centotrentasei stelle che è possibile vedere a occhio nudo. Perseo è una costellazione di dimensioni medio-grandi, estesa fra Andromeda e il brillante pentagono dell'Auriga; è composta da 136 stelle visibili a occhio nudo, molte delle quali riunite in tre gruppi di stelle, il più notevole dei quali è quello di Mirfak (o Algenib, α Persei), verso nord e coincidente con una brillante associazione stellare. Iscriviti alla nostra newsletter GRATUITA per sconti e aggiornamenti sui prodotti. La costellazione di Perseo, situata nel cielo settentrionale, fu scoperta dagli antichi astronomi. Lett. 122. persèidi (più com. Restano solamente due stelle che ereditano invece un nome dalla tradizione cinese: Tsih, «frusta», una delle stelle più luminose (Gh.)

Acrisio temeva per le sorti del suo regno, perché non avendo avuto figli maschi, non sapeva a chi lasciare il trono. Questa sera, ch'è serenissima e chiara, ho guardato con molta diligenza tutti i … Costellazione: astr. Perseo (in latino Perseus) è una costellazione settentrionale, rappresentante l'eroe greco che uccise il mostro Medusa; è una delle 48 costellazioni elencate da Tolomeo ed è anche una delle 88 costellazioni moderne. I sistemi planetari noti nella costellazione di Perseo sono tutti costituiti da un solo pianeta conosciuto; in particolare si tratta in tutti i casi di giganti gassosi, grandi da 4 a 7 MJ, e situati in orbite interne, comprese fra 1 e 2 au. Fra le semiregolari è da notare ρ Persei, che in circa 50 giorni oscilla fra la terza e la quarta grandezza; anche in questo caso la sua variazione è apprezzabile anche ad occhio nudo. Leggiamo il post ascoltando, se ci va, una musica new age . (Gh.) Gli altri due gruppi sono centrati uno sulla stella Algol (β Persei) e l'altro sulle due stelle ε Persei e ζ Persei. 148 relazioni. Insieme di stelle che, alla fantasia umana, sembrano formare figure di esseri mitologici, di animali, di oggetti. Lett. La costellazione Perseo è caratterizzata inoltre da una serie di stelle multiple e di stelle variabili. Il triangolo formato da quei tre gruppi di stelle è visibile nell’emisfero boreale in particolar modo tra il mese di settembre e il mese di marzo. La storia si interseca con quelle riguardanti numerose altre costellazioni, tra cui Cassiopea, Cefeo e Andromeda. di lacrime di san lorenzo (v. lacrima, n. 3 a). Alla fine della leggenda Perseo riesce poi a liberare Andromeda (che doveva essere uccisa da un mostro) e a sposarla.