L’Italia, con una popolazione di circa 60 milioni di persone, ha un parlamentare ogni 63mila abitanti, mentre la Francia uno ogni70mila e la Germania uno ogni 106mila. Già solo far parte di un gruppo all’opposizione, per citare il caso più ovvio, limita molto la possibilità di incidere concretamente sul processo legislativo. Fai clic qui per condividere su Twitter (Si apre in una nuova finestra), Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per condividere su Google+ (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per condividere su Pinterest (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per inviare l'articolo via mail ad un amico (Si apre in una nuova finestra), Numero di parlamentari : stati europei a confronto. Dato il tema in ballo, è molto importante sottolineare i limiti di questo tipo di indicatori. Bisogna comunque tenere a mente che alcuni sono molto più grandi di altri, e pensare in termini di differenze relative più che assolute. Ogni contributo dato a ParteCivile è un contributo alla battaglia per la democrazia. Tra il 23 e il 26 maggio 2019 circa 400 milioni di europei si recheranno alle urne per eleggere i loro rappresentanti a Strasburgo. Germania la più virtuosa, ma l'Italia è solo ventiduesima. L’indice di attività di Tajani raggiunge un valore di 353 punti, mentre per cercare di fare un confronto il valore mediano di tutti gli europarlamentari è 44. Questi, è bene ricordarlo ancora, sono valori quantitativi che rappresentano l’attività svolta ma non possono entrare nel merito delle politiche per capire quanto poi i singoli eurodeputati sono stati efficaci o hanno inciso – nel bene e nel male – sulle leggi e dunque sulla vita concreta delle persone. Scendiamo nel dettaglio della situazione finanziaria dei politici italiani stilando la classifica dei redditi. Il deputato più attivo. Sapere quanto sono stati attivi non può essere certamente l’unico metro di paragone, prima di giudicarli o giudicarle alle urne fra pochi giorni. Ecco la classifica degli stipendi annui dei parlamentari europei (Compensi annui netti) 1 Italia 144.084,36 2 Austria 106.583,40 3 Olanda 86.125,56 4 Germania 84.108,00 5 Irlanda 82.065,96 6 Gran Bretagna 81.600,00 7 Belgio 72.017,52 8 Danimarca 69.264,00 9 Grecia 68.575,00 10 Lussemburgo 66.432,60 11 Francia 62.779,44 12 Finlandia 59.640,00 13 Svezia 57.000,00 14 Slovenia 50.400,00… Di ispirazione conservatrice e liberale, venne fondato nel 1976 da un gruppo di partiti democratici cristiani. Se tagliamo la torta dei numeri nell’altro verso – dal punto di vista delle nazioni invece che dei gruppi politici – possiamo invece scoprire quali sono i paesi che hanno eletto rappresentati più attivi. Palazz… Già in partenza sappiamo che gli ultra nazionalisti non appaiono particolarmente attivi, ma i loro membri italiani – in effetti i leghisti – lo sono ancora meno del resto del gruppo. Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Dei circa 750 parlamentari europei censiti, 132 rientrano fra coloro con un punteggio molto basso, a indicare un’attività scarsissima o quasi nulla, e pochi più nel gruppo appena superiore. Per quanto riguarda il rapporto tra pop… Se vincerà il Sì al referendum sul taglio di deputati e senatori, in Italia il rapporto tra parlamentari e popolazione scenderà a circa 1 ogni 100mila abitanti. L’Italia – con 945 rappresentanti – è il secondo Paese in classifica, dopo il Regno Unito che ne ha ben 1.441. Il sito controlla il lavoro dei 751 parlamentari europei e aggiorna periodicamente le attività ufficiali (la presenza alle plenarie, la partecipazione al voto, le interrogazioni, le mozioni e le dichiarazioni parlamentari ecc.) Il Sole 24 ORE si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l'ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità  competenti. Site-ul de internet oficial al Parlamentului European, organul legislativ ales în mod direct al Uniunii Europene Con l’avvicinarsi della fine della legislatura è ora di fare un bilancio dell’attività degli europarlamentari italianiuscenti. L’Italia è seguita dalla Germania con circa 700 parlamentari, dalla Gran Bretagna con circa 650 e poi dalla Francia con poco meno di 600. Fra loro spuntano anche i nomi di alcuni italiani, di cui due in arrivo dalla Lega e uno dal Partito Democratico. E' il sito indipendente Mepranking.eu a rivelarlo. Dati i risultati della Brexit, non sorprende poi forse troppo trovare gli inglesi molto più in basso, ma in effetti anche i francesi non fanno registrare esattamente valori elevatissimi. Si tratta di una rilevazione in un certo senso “meccanica”, perché premia la quantità del lavoro svolto e punisce per esempio chi non partecipa di frequente all’azione politica. Vuol dire che se li mettessimo tutti in fila, da quello con il risultato minore fino allo stesso Tajani, la persona esattamente in mezzo del gruppo avrebbe appunto un risultato pari a 44. Il 26 maggio prossimo gli europei voteranno per rinnovare il parlamento europeo, dando così un giudizio su quanto esso ha fatto negli ultimi cinque anni e su quanto si aspettano farà nei prossimi cinque. Dove vivono gli ultra-ricchi e quanto contribuiscono al benessere del loro Paese? Caso opposto è invece quello di chi è stato eletto con il Movimento 5 Stelle, che in media risulta avere un livello di attività molto maggiore rispetto a quello generale della famiglia politica di cui fa parte. Le domande del decennio. Nella speciale classifica sui 100 parlamentari europei più influenti in quest’ultima fase di legislatura, si contano ben otto rappresentanti della delegazione tricolore. Con i 400 membri eletti alla Camera, infatti, il nostro Paese - che resta uno dei maggiori per popolazione - è superato da Francia e Polonia. I gruppi più numerosi sono il Partito popolare europeo (Ppe) con 216 membri e il gruppo dell'Alleanza progressista dei socialisti e democratici (S&d) con … nn. Grado d’istruzione dei gabinetti governativi. Con questo non si intende sostenere che non sia opportuno ridurre il numero dei parlamentari, magari in maniera proporzionata tra le due Camere, ma solo che la situazione italiana riguardo questo aspetto non costituisce una grave anomalia nel contesto europeo, ma una condizione che rientra nella norma. Per prima cosa guardiamo al numero totale dei parlamentari in ognuno dei 27 Paesi dell’Unione europea e nel Regno Unito. Proviamo, per semplicità, a raggruppare tutti i censiti in “scatole” ognuna composta da 45 punti nella scala di attività proposta. Possiamo usare i numeri del sito anche per fare un confronto diretti fra due gruppi agli estremi per risultati: i liberal democratici e gli ultra nazionalisti. Ci dispiace, il tuo blog non consente di condividere articoli tramite e-mail. L’unico grande Stato europeo che ci supera in questa classifica è il Regno Unito, con un rappresentante ogni 46mila abitanti. Il Sole 24 ORE incoraggia i lettori al dibattito ed al libero scambio di opinioni sugli argomenti oggetto di discussione nei nostri articoli. Tutti i rappresentanti eletti in Italia e censiti da MEPranking.eu sono stati inseriti nella tabella che segue, in cui è possibile cercarli uno per uno e confrontarli fra loro. Grafico 2: il rapporto tra parlamentari eletti direttamente e abitanti nei principali Paesi europei. 0. Anche gli ultra conservatori del gruppo ENF (Europe of Nations and Freedom), di cui per l’Italia fa parte la Lega, risultano fra i meno attivi. Solo il paragone con quei due Stati può essere valido, non certo con Austria, Cipro o Croazia. La legge elettorale per le Europee, infatti, consente di presentarsi in più di una circoscrizione (financo in tutte) e alcuni candidati hanno sfruttato questa … Simona Bonafè. Ci siamo occupati delle presenze e assenze in parlamento, calco… Fra tutte le famiglie politiche presenti al parlamento europeo, l’indice di attività maggiore è quello dei liberal democratici del gruppo ALDE (Alliance of Liberals and Democrats for Europe), seguiti dalla sinistra radicale e dal gruppo di conservatori e riformisti (European Conservatives and Reformists, ECR) – alleanza politica animata soprattutto dalla destra inglese e polacca. Attualmente comprende 80 partiti – fra cui Forza Italia, in Italia – e partner politici provenienti da 42 paesi europei tra cui Ucraina, Bielorussia, Norvegia e Svizzera: nell’ultima legislatura ha espresso il presidente della … La crisi del mattone in Europa. Seguono la Francia (925), la Germania (778) e la Spagna (616). Subito dopo l’Italia c’è la Germania con 709 parlamentari e la Francia con poco meno di 600. L'articolo non è stato pubblicato, controlla gli indirizzi e-mail! Partiamo dall’UE. L’Italia è seguita dalla Germania con circa 700 parlamentari, dalla Gran Bretagna con circa 650 e poi dalla Francia con poco meno di 600. Queste considerazioni evidenziano la portata demagogica che risiede nell’enfasi posta su questo aspetto dai sostenitori della riforma e che trova la sua maggiore espressione nell’inserimento esplicito nel titolo della legge di riforma e quindi nel quesito referendario. Combinando nazioni e singoli gruppi politici possiamo anche farci un’idea di quanto i partiti italiani sono più o meno attivi rispetto ai loro corrispettivi di altri paesi. Dai dati riportati nella tabella (fonte : Senato) si evince che il numero di parlamentari in Italia in rapporto alla popolazione è tra i più bassi in Europa. Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post. La metodologia completa usata per costruire l’indicatore usato è disponibile online a questo . In termini assoluti infatti, gli inglesi sono gli unici con più di 1000 parlamentari (1432), anche se i Lord della camera alta di Westminster, naturalmente, non sono eletti. Ma quanto meno sapere se alcuni di loro non hanno fatto praticamente nulla, nel tempo che hanno avuto a disposizione, male non può fare. Natalità, fecondità e famiglie straniere. Segretario regionale Toscana Europarlamentare, Vice presidente del gruppo Socialisti e democratici - Commissione per l'Ambiente, la Sanità pubblica e la Sicurezza alimentare (ENVI) Dai dati riportati nella tabella (fonte : Senato) si evince che il numero di parlamentari in Italia in rapporto alla popolazione è tra i più bassi in Europa, Veramente si evince che i due Paesi con cui l’Italia ha popolazione simile, Francia e Germania, hanno un numero di Parlamentari minore percentualmente. Ma pure in questo caso c'è un'eccezione, che ancora una volta è l'Italia: i nostri parlamentari percepiscono 5,5 volte il reddito pro-capite nazionale, oltre il doppio dei loro colleghi europei. Il Parlamento europeo è l'unica istituzione europea i cui membri sono eletti direttamente dai cittadini, e le elezioni sono alle porte. Dopo di loro vengono, nell’ordine, liberal democratici e verdi, con i socialisti europei del Pd appena sopra la mediana generale. Da un’indagine pubblicata da Eurostat riguardante i titoli di studio dei nostri politici è emerso che la percentuale di parlamentari laureati è ferma al 31% contro il 51% degli inglesi, il 58% dei francesi e il 65% dei tedeschi. Composizione del Parlamento europeo alla fine della legislatura VIII DA SAPERE: Per formare un gruppo al Parlamento europeo sono necessari un minimo di 25 deputati provenienti da almeno 1/4 degli stati membri. Etnologia, come si misura la diffusione delle lingue nel mondo? Numero di parlamentari : stati europei a confronto ottobre 8, 2016 ottobre 31, 2016 CL 2 Commenti parlamentari, riforma costituzionale. I parlamentari italiani beccano di gran lunga i più alti stipendi a livello mondiale. Nella visualizzazione che segue, oltre a confrontare i gruppi appena citati è possibile selezionarne due a piacimento per scoprire somiglianze e differenze. Parlare di gruppi, nel caso specifico di liberal democratici e verdi, non è però del tutto corretto perché in entrambi i casi in effetti si fa riferimento soltanto a singoli euro parlamentari. A proposito di dati, quanti sono i pensionati che continuano a lavorare. Altri nomi noti, in questo gruppo, comprendono il belga Guy Verhofstadt – leader del gruppo dei liberali (ALDE). Verifica dell'e-mail non riuscita. Come ogni anno in questo periodo torna l’appuntamento con la classifica dei più assenti al Parlamento Europeo. Il nodo della rappresentanza La classifica si ribalta se si prende in considerazione il parametro della rappresentanza (il numero di parlamentari per 100mila abitanti). Ogni ulteriore diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. Con un Bonifico IBAN: IT89A0329601601000067085337 o via Paypal. Non esiste però un algoritmo che possa poi entrare nel merito delle attività svolte e giudicare se esse siano positive per la collettività o meno. I parlamentari europei a confronto Prima di iniziare il nostro confronto ricordiamo un punto fermo: confrontare i Parlamenti europei è estremamente difficile, se non impossibile. I parlamentari di casa nostra, infatti, hanno gli stipendi più alti d’Europa. La vera anomalia italiana risiede piuttosto nella entità degli importi delle retribuzioni dei politici, aspetto sul quale si potrebbe intervenire con una legge per allinearsi al contesto europeo.